Quanto ne sai di igiene orale nei bambini?

Questo articolo nasce con lo scopo di promuovere la salute orale nel bambino sin dalla nascita. L’ispirazione è dovuta al fatto che sono diventata zia❤️.

Partiamo subito chiarendo un concetto importante: il cavo orale dei bambini va pulito anche quando ancora non sono spuntati i dentini da latte.
Durante i primissimi mesi di vita, dopo la poppata, va passata una garzina inumidita con acqua fisiologica o quella particolare acqua che viene utilizzata per preparare il latte del bambino. Questa pratica serve per eliminare i residui di latte e per abituare il piccolo alla pulizia della bocca. Basterà avvolgere la garza intorno al dito, il bambino apprezzerà il piacevole “massaggio”. Se non avete a disposizione delle garze, esistono dei guanti di microfibra fatti apposta per la pulizia del cavo orale del neonato.

Si tratta di un guanto a forma di coniglietto della Mam.

Clicca qui

Basta inserire le dita nelle orecchie del coniglietto e massaggiare le gengive. Può essere utilizzato più volte semplicemente lavandolo a 40°. Il momento ideale e più comodo per passare il guantino è sul fasciatoio.


A partire dai 4-5 mesi, il bambino comincerà a sentire l’esigenza di portarsi tutto alla bocca (fase che in psicologia chiamano: “fase orale”), un po’ perché è il suo modo di conoscere il mondo e un po’ perché comincia a sentire della pressione sulle sue mucose. In questa fase è normale che il bambino sia un po’ agitato ed è normale l’ipersalivazione.

Qualcosa sta cambiando, stanno arrivando i primi dentini!

In questo particolare momento, possono essere utili dei massaggia gengive o dentaruoli (qui, un esempio) con cui il bambino potrà giocare e trovare sollievo. Sono molto utili anche per migliorare le loro abilità motorie.

Clicca qui


Nel momento in cui spunta il primo dentino, la bocca comincia a popolarsi di batteri, per cui è necessario passare allo spazzolino. Lo spazzolino deve essere a setole morbide e con la testina piccolissima per evitare traumi e ferite. Esistono alcuni modelli dotati di un anello di protezione che permette di mantenere una distanza giusta ed evitare di andare troppo in fondo al cavo orale del bambino. Un piccolo suggerimento per abituare il piccolo allo spazzolino, può essere quello di lasciarglielo mordicchiare e giocarci, motivo per cui è consigliabile cambiare lo spazzolino ogni 2 mesi o quando è oggettivamente usurato. Sempre l’azienda Mam, produce due tipi di spazzolini per questa particolare fase: il Training brush e Baby’s brush.

Clicca qui

Sulle setole c’è una zona colorata di rosso che indica la quantità di dentifricio da poter utilizzare. Si può utilizzare un dentifricio per bambini contenente almeno 500ppm di fluoro o nanoparticelle di idrossiapatite. La quantità deve essere pari a quella di un chicco di riso, per cui lo spazzolino deve essere sporcato appena.


Dai 3 anni in su, il dentifricio deve contenere quantità di fluoro maggiori (almeno 1000 ppm) e si può osare con la quantità che comunque non deve superare la forma di un pisellino.
Sarà il genitore ad occuparsi del lavaggio dei denti, che dovrà essere vissuto dal bambino come un momento di gioco e divertimento. Possiamo fargli ascoltare la sua musica preferita, raccontargli una storia, fargli pulire i denti ai suoi peluche preferiti o leggere un libricino per bambini sul lavaggio dei denti (conosci “Anna si lava i denti“? ) in modo da farglieli spazzolare per circa 2 minuti. A partire dai 3 anni, possiamo dividere il compito in due: un po’ il genitore, un po’ il bambino. Non importa quanto precisa sia la sua tecnica, ci sarà tempo e modo di affinarla, purché imiti i vostri gesti e la pratica del lavaggio dei denti rientri tra le sue abitudini. Sarà poi compito del genitore controllare che il bambino abbia spazzolato tutte le superfici.

Siete pronti a prendervi cura dei denti dei vostri piccini?

Alla prossima!

Seguimi anche su Istagram: lucia_dentalhygienist

Seguimi anche su Facebook: Igienista dentale Lucia Pezzella

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...